Roberto y Giulietta, bachata fusion sulle note di Paris

Abbiamo il piacere di ospitare tra gli artisti di questo portale anche Roberto y Giulietta. Per far conoscere meglio i ballerini abbiamo inserito la loro demo pubblicata lo scorso 17 marzo. Nell’occasione è stato scelto il brano di Pinto Picasso “Paris”. Una sequenza che raccoglie al suo interno una parte oggetto del workshop che hanno tenuto. Proviamo a vedere alcuni passaggi lasciando la parte di improvvisazione agli amanti della bachata fusion che ne potranno apprezzare i loro virtuosismi scelti.

roberto y giulietta #iorestoacasa

Analizzando la sezione dedicata squisitamente alla didattica partiamo dal 30”, presa parallela si porta a una rotazione la dama tenendo la sinistra bassa e destra uomo all’altezza del collo. Completata la rotazione batista con la destra uomo e dopo aver effettuato una sorta di caricamento sul posto si porta la destra uomo sul lato destro del collo della donna e tirando con la sinistra si conduce la stessa a “srotolarsi” per tornare così nuovamente alla posizione di partenza.

Da qui sfruttando le braccia tese si porta la dama a distendere e piegare le schiena ben ferma sulla gambe grazie al movimento dell’uomo verso il basso e poi verso l’altro della braccia sempre ben tese. Da qui si sfrutta lo stop musicale per far effettuare una rapida rotazione facendo ben attenzione a bloccarla con la propria destra poco sopra il fianco destro donna e uscita classica con un rompo adelante (caricamento in avanti).

I ballerini più esperti, proseguendo nella visione del video, troveranno delle varianti all’inizio sequenza con alcune sviluppi più complicati e una presa acrobatica (dal 3’05”) per chi sta alle prime armi nell’acrobatico. Una raccomandazione di evitare di provare quest’ultima presa acrobatica senza avere un’adeguata formazione perchè può portare a infortuni a schiena e ginocchia, soprattutto se effettua a freddo.